Martedì 23 giugno 2020
Palazzo Colleoni – Cortenuova

Quella di martedì 23 giugno sarà una cerimonia di “Passaggio delle Consegne” che il nostro Club ricorderà senz’altro come la prima conviviale post CoVid-19.

Serata intensa e partecipata che ci ha dato occasione di poter tornare alle nostre consuetudini, pur rispettando tutti i criteri di sicurezza, previsti dalla normativa.

Il rintocco della campana, che da mesi giaceva nei depositi, ha dato il via ai festeggiamenti, non senza prima aver osservato un minuto di rigoroso silenzio, in memoria di tutte le vittime della pandemia.

Un altro doveroso momento è stato dedicato alle figure principali alle quali dobbiamo la nostra rinascita, vale a dire, a tutti i componenti di quella categoria di professionisti a lungo identificata come “gli Eroi dell’emergenza coronavirus”: i medici, di ogni rango e specialità.

Non potendo far giungere a tutti il nostro sentimento di riconoscenza, abbiamo annunciato che consegneremo alla Socia Eliana Brandazza, in rappresentanza di tutta la categoria, un omaggio segno di gratitudine per quanto fatto in favore della Comunità.

————————-

Il Passaggio delle consegne è anche la serata dove si tirano le somme sull’andamento dell’anno.

Il nostro ADG Roberto Lodovici, è intervenuto a tale proposito annunciando agli ospiti il conseguimento, da parte del Club, dell’Attestato presidenziale 2019/2020 e dell’Attestato distrettuale, assegnato al Socio Francesco Locati per il contributo al Progetto “Emergenza Covid-19”.

Di seguito è venuto il momento di completare l’affiliazione dei nostri tre nuovi Soci con la cerimonia della “spillatura”. Grande soddisfazione è stata vedere brillare la ruota dorata sui baveri delle giacche di Claudio, Giacomo e Paolo.

Ultimo meritato riconoscimento è stato dato al nostro tesoriere e presidente incoming, Diego Lorenzi che grazie al prezioso contributo dato al service “Festival della cultura”, alla sensibilità dimostrata e all’innato talento rotariano, si è aggiudicato la sua prima PHF. BRAVO!

L’anno rotariano 2019/2020 sarà ricordato di certo come un anno “particolare”, dove ognuno di noi, in ogni parte del mondo, ha saputo dimostrare quanto è grande la nostra Organizzazione.

M.ko

————————-

Quella di martedì 23 giugno sarà una cerimonia di “Passaggio delle Consegne” che il nostro Club ricorderà senz’altro come la prima conviviale post CoVid-19.

Serata intensa e partecipata che ci ha dato occasione di poter tornare alle nostre consuetudini, pur rispettando tutti i criteri di sicurezza, previsti dalla normativa.

Il rintocco della campana, che da mesi giaceva nei depositi, ha dato il via ai festeggiamenti, non senza prima aver osservato un minuto di rigoroso silenzio, in memoria di tutte le vittime della pandemia.

Un altro doveroso momento è stato dedicato alle figure principali alle quali dobbiamo la nostra rinascita, vale a dire, a tutti i componenti di quella categoria di professionisti a lungo identificata come “gli Eroi dell’emergenza coronavirus”: i medici, di ogni rango e specialità.

Non potendo far giungere a tutti il nostro sentimento di riconoscenza, abbiamo annunciato che consegneremo alla Socia Eliana Brandazza, in rappresentanza di tutta la categoria, un omaggio segno di gratitudine per quanto fatto in favore della Comunità.

Il Passaggio delle consegne è anche la serata dove si tirano le somme sull’andamento dell’anno.

Il nostro ADG Roberto Lodovici, è intervenuto a tale proposito annunciando agli ospiti il conseguimento, da parte del Club, dell’Attestato presidenziale 2019/2020 e dell’Attestato distrettuale, assegnato al Socio Francesco Locati per il contributo al Progetto “Emergenza Covid-19”.

Di seguito è venuto il momento di completare l’affiliazione dei nostri tre nuovi Soci con la cerimonia della “spillatura”. Grande soddisfazione è stata vedere brillare la ruota dorata sui baveri delle giacche di Claudio, Giacomo e Paolo.

Ultimo meritato riconoscimento è stato dato al nostro tesoriere e presidente incoming, Diego Lorenzi che grazie al prezioso contributo dato al service “Festival della cultura”, alla sensibilità dimostrata e all’innato talento rotariano, si è aggiudicato la sua prima PHF. BRAVO!

L’anno rotariano 2019/2020 sarà ricordato di certo come un anno “particolare”, dove ognuno di noi, in ogni parte del mondo, ha saputo dimostrare quanto è grande la nostra Organizzazione.

M.ko

Eventi Passati

Leave A Reply